Anche per chi non ne vuole sapere…

La sessualità è parte fondamentale ed integrante dell’essere umano.

Perdersi nel silenzio delle proprie intimità significa riuscire a guardare oltre, (latino “transgredi”), oltrepassando cioè i limiti di ciò che è lecito.

 

E’ giusto quindi indagare, per analizzare e scoprire, anche attraverso gli odori, quella che è che considerata come una rottura di uno schema sociale. Rottura ai danni dello stereotipo, e il prezzo da pagare è quello della diversità.

 

Filippo Sorcinelli schiude una nuova collezione di quattro fragranze dal nome ambiguo e graficamente provocatorio X SÉ pronta a differenziare l’uomo stesso dagli altri che lo circondano.

 

Ci si scopre e ci si accusa, ci si riconosce e ci si giustifica, nei meandri dove la sessualità è regolata da fantasie e dall’immaginazione; e il desiderio di sperimentare un certo tipo di erotismo rivela in tutti gli esseri umani una dimensione assolutamente trasgressiva.

 

Quattro odori racchiusi in flaconi da 30 ml in versione “roll-on”, vissuti prima di tutto come gesto intimo, isolato, silenzioso e lontano da falsi perbenismi.


Quattro piccole sculture, dal pack industrial e interamente realizzato a mano, anche dallo stesso Filippo, utilizzando materiali solitamente in uso in ambito elettrico ed idraulico.
Guaine per radiatori sciolte col la fiamma ossidrica, altre termoretraibili, dai colori netti e chiari, fascette che bloccano lembi di lattice.

Tutto racchiuso in “ambigui” box neri modanati di giallo, rosso, nero o azzurro che aperti “svelano” immagini e articolano una per una il progetto.

 

Quattro profumi per (o di?) sé stessi che lentamente sprigionano tutta la loro potenza, materializzando gesti, eventi, luoghi e sensazioni.

 

Quattro analisi profonde e vere, che raccontano per la prima volta e senza pudore le esigenze, i desideri e le proprie manifestazioni di un piacere umano, nella sua complessa dimensione erotica, e che oggi ha più possibilità di rappresentare sé stesso come “normale” o come un “extrait de perversion”.

post-8 2.jpg
post-28. copia.jpg
post-37.jpg
post-16.jpg

La collezione X SÉ abbandona gli stereo­tipi sociali e culturali, descrivendo gli odori di una sessualità che rappresenta per l’essere umano la massima espressione del benessere, dove l’idea del piacere erotico e della dimensione individualistica dell’orgasmo non può non trascendere le personali e intime pulsioni: immagini e fantasie che si susseguono vorticosamente. Emozioni, giochi carnali, talvolta animaleschi che non han bisogno di essere capite ma soltanto espresse e vissute.

 

Odori umani che trasfigurano il concetto reale di profumo legato soltanto alla Bellezza, cambiando il benessere erotico-sessuale. Vivere l’erotismo significa sentirsi sereni e capaci di rappresentare sé stessi, in un atto esponenziale di personalismo, tra i più egoisti che abbiamo conosciuto.

 

Il gesto del roll-on è quello di unire l’odore alla pelle per condividerlo agli altri in uno momento successivo: soltanto dopo, lentamente, si potranno avvertire anche le innumerevoli evoluzioni del suo profumo nascosto.

Sì, perché la profumeria può essere anche un veicolo d’indagine sulle verità dell’uomo, non soltanto una pura e mera operazione commerciale.

 

Ecco perché i quattro odori, più antichi dell’antico, tracciano un nuovo modo di pensare, e, pur nella loro schiacciante verità,

 

saranno un tutt’uno anche per chi non ne vuole sapere...…