Arte e infinito. Arte è Infinito.

 

Arte intellettuale, capace di andare oltre il giudizio di alcuni;

senza pacchetti da presentare o gallerie da incoraggiare.

 

Arte è impulso, perché l’artista è a getto che riflette.

Solo così mantiene la sua opera naturale e profonda.

 

Arte è avere qualcosa da dire. Io avrei qualcosa da dire. Senza mestieri o mestieranti.

 

Ed è Arte libera, è Libertà.


Al mondo ci sono due categorie: chi fa Arte e chi invecchia tentando di farla

perché per sempre franato dal giudizio, dalla preparazione,

uccidendo l’impulso e il sentimento.

 

Avere qualcosa da dire senza tecnici che si aggrappano a te facendoti invecchiare,

perché è grazie a loro che ci si invecchia. 

 

Mi piacerebbe un’arte viva, chiara, limpida e lontana da politica, fiducia, e condizionamenti critici.


Arte non merce.

 

Arte e chi come me, nel bene o nel male, ne ha fatto la ragione per vivere e morire.